Skip to navigation (Press Enter) Skip to main content (Press Enter)
Andermatt Swiss Alps

Quando nevica ad Andermatt, il mattino ha l’oro in bocca!

Baustellenräumung_bearb.

Nonostante le temperature primaverili di cui stiamo godendo in Svizzera, gli spazzaneve gireranno ancora a lungo per le strade di Andermatt prima di essere messi a riposo. La nostra esperienza pluriennale ci dice che a marzo bisogna ancora fare i conti con la neve nella destinazione di vacanza del Canton Uri.

Ad Andermatt ci sono due famiglie, la famiglia Danioth  e la famiglia Poletti , che in inverno prestano particolare attenzione alle previsioni del tempo. E ne hanno ben motivo: da queste due case si coordina infatti lo sgombero della neve di tutto il  borgo. Sandro Danioth è responsabile del Resort Andermatt Swiss Alps e Karl Poletti invece dell’intero comune.

Durante la lunga stagione invernale, che dura da Dicembre a Marzo, i due abitanti del luogo decidono  alla vigilia di volta in volta, se e quando devono far uscire le loro squadre di spazzaneve. Spesso non devono nemmeno consultare le previsioni del tempo per deciderlo, basta che si affaccino alla finestra e guardino il cielo per valutare cosa sarà necessario fare in base alla presenza di nuvole,  al  vento e alle condizioni di visibilità.  A volte ciò significa, date le circostanze, alzarsi molto presto la mattina del giorno seguente: “Non appena si accumulano 8 centimetri di neve fresca,  alle 4 del mattino siamo già sullo spazzaneve. Per motivi di sicurezza andiamo a ripulire le strade prima di tutto davanti ai vigili del fuoco e al medico “, spiega Karl Poletti. Sandro Danioth  e la sua squadra possono dormire un pochino di più. Un’ora in più per essere precisi. Al primo posto della loro lista di priorità stanno le strade di accesso ai cantieri del resort e l’entrata dell’hotel The Chedi Andermatt.

Schneeschleuder mit Bruno Senn_bearb.  Fendt mit Zaugg Schneeschorre_bearb.

Direttive particolari per la destinazione specializzata in sport invernali
Spazzare via  tutta la neve però non è sufficiente: “Come destinazione per gli sport invernali  siamo invitati a lasciare certe strade innevate “, ci spiega l’ex-sindaco Karl Poletti. Ad Andermatt c’è una carreggiata sempre innevata che attraversa il borgo e di cui ci prendiamo cura più volte alla settimana. La scopa da neve con raschiaghiaccio schiaccia la neve sull’asfalto, creando così un piano uniforme,  una attività simile a quella di un battipista in un comprensorio sciistico. “Grazie a questo procedimento riusciamo a risparmiare moltissimo sale. Prima utilizzavamo ogni inverno dalle 12 alle 14 tonnellate di sale per strade, oggi ce ne basta solamente una tonnellata e mezza.“

La neve finisce a Schöllenen
A volte gli ammassi di neve da portare via  sono enormi. Mentre ai bambini la neve per giocare e sfogarsi non basta mai, per gli spalatori ci sono dei limiti massimi. Non appena nei parcheggi o ai lati delle strade si accumulano grossi ammassi di neve, intervengono le imprese di trasporto locali con i camion e li portano nella gola della  Schöllenen. “Nel  1999 abbiamo scaricato così tanta neve nella Schöllenen, che avremmo potuto attraversare la gola con il furgone “, ricorda Karl Poletti. Però la neve in eccedenza non viene sempre scaricata nella Schöllenen. Infatti la neve di Andermatt è richiesta anche nelle vallate: ad esempio in occasione della gara di Freestyle HillJam prevista il prossimo sabato saranno trasportate a Buochs molte tonnellate di neve.

Bagger Ursern Transport_bearb.  Schneefräse mit LKW_bearb.

Cifre relative alle squadre per lo sgombero della neve
Andermatt Swiss Alps AG
Comune
– 5 Persone
– 3 Persone
– 1x Trattore Fendt con aratro e
pala per la neve
– 1x veicolo con aratro e  spargisale
– 1x spazzaneve a fresa
– 1x spazzaneve a fresa
– diversi piccoli attrezzi
–  diversi veicoli
di imprese di trasporto locali
– 1000 ore di lavoro per stagione
– ore di lavoro non registrate

Aggiungi un commento

Si prega di compilare tutti i campi contrassegnati da asterisco (*)