Skip to navigation (Press Enter) Skip to main content (Press Enter)
Andermatt Swiss Alps

Intervista a Samih Sawiris

L‘anno 2014 fa ormai quasi parte del passato e ad Andermatt sono successe moltissime cose.

Samih Sawiris ne fa un bilancio in esclusiva per il nostro blog:

“Mi fa piacere vedere che il complesso turistico si è arricchito di quattro palazzi e sono lieto di sapere che sono stati consegnati i primi appartamenti agli acquirenti. L’Hotel The Chedi Andermatt sta lasciando dietro di sé il primo anno di attività e come inizio è riuscito proprio bene. Abbiamo già presentato la richiesta dei permessi di costruzione per il secondo hotel. Ma sono particolarmente contento del fatto che, durante la fase di pre-apertura, così tanti golfisti abbiano potuto provare e godersi il nuovo campo da golf. E infine anche lo sviluppo del comprensorio sta andando avanti! Per questo abbiamo dovuto aspettare i permessi davvero tanto tempo. Credo che a questo punto siamo stati capaci di dimostrare a tutti coloro che lo mettevano in dubbio che il complesso turistico Andermatt Swiss Alps non è un castello in aria ma realtà.“

Beitragsbild_Blog

Quali sono state le maggiori sfide affrontate nel 2014?

“Avere pazienza! È ciò che appare particolarmente evidente in questo momento guardando al comprensorio sciistico. In Svizzera occorre un permesso per ogni singola vite e bisogna definire nei minimi dettagli quale sarà il risultato finale. Io non sono abituato a questo tipo di regolamentazioni, perché non mi è mai capitato con gli altri complessi turistici. Però questo sistema ha anche un grande vantaggio, cioè che alla fine ci sono meno sorprese. Qui le cose vanno sicuramente più lentamente, ma per contro la sicurezza è molto maggiore.”

Dialog_blog

Che cosa si augura per il 2015?

“Che le cose proseguano così come sono andate finora. Mi aspetto un anno di successi, e confido che sarà così, per il The Chedi Andermatt, con moltissimi ospiti felici e soddisfatti. E poi che il comprensorio sciistico prenda ulteriormente forma. Continueremo a costruire, a sviluppare ea vendere. “

Aggiungi un commento

Si prega di compilare tutti i campi contrassegnati da asterisco (*)