Skip to navigation (Press Enter) Skip to main content (Press Enter)
Andermatt Swiss Alps

Orme sulla neve

Chi sente pronunciare la parola “Maestro di sci”, pensa subito alla neve fresca, al sole e a piacevoli pause nel bar del rifugio. Può capitare poi che chi invece pratica gli sport invernali da più tempo conosca forse anche il leggendario playboy “Gigi di Arosa”. Anche i nuovi responsabili della scuola di sci e sport sulla neve di Andermatt, Marco Arnold e Daniel Brand, hanno i volti abbronzatissimi, “ma i tempi di Gigi sono ormai definitivamente un ricordo”, affermano tutti e due ridendo. “La professione di maestro di sci è molto cambiata negli ultimi anni. Prima la giornata sugli sci non finiva semplicemente alla sera, ma proseguiva con una festa all’après ski. Oggi invece gli ospiti si recano spesso al centro benessere”, afferma Marco Arnold. “Nonostante ciò noi non siamo lì solo per insegnare a sciare agli ospiti. Noi siamo gli ambasciatori della regione. Ciò significa, per esempio, che vi mostriamo anche il fantastico panorama sul Gemsstock o che vi organizziamo una gita di una giornata a Sedrun”, aggiunge Daniel Brand e dice, strizzando l’occhio: “E per l’aprés ski non è mai troppo tardi.”

Skilehrer_blog 1

I due, originari del Canton Uri, possono vantare già undici anni di esperienza professionale come maestri di sci e istruttori. I loro galloni se li sono guadagnati però a Davos. “Quando avevo 20 anni non volevo assolutamente restare a casa a lavorare come maestro di sci”, spiega Daniel Brand. “Ma circa un anno fa abbiamo capito che i tempi erano maturi. Abbiamo seguito dall’inizio il progetto di Andermatt Swiss Alps e i piani della SkiArena Andermatt-Sedrun e abbiamo concluso che era tempo per noi di tornare a casa.” I due cugini andavano già in giro sugli sci insieme da ragazzi. Ad un certo punto la scuola di sci di Andermatt era alla ricerca di un nuovo direttore e questa è stata per loro la grande occasione. Insieme ai quindici dipendenti a tempo pieno e circa altri 15 addetti part-time, sulle soleggiate piste di Nätschen, trasformano i principianti in sciatori sicuri, che osano spingersi sui ripidi pendii del diamante nero, il Gemsstock. Così come è variegato il territorio di Andermatt, altrettanto diverse sono le tipologie dei suoi ospiti.

Skilehrer_blog 2 skilehrer_blog 3

“Solo un buon maestro di sci riesce a notare che cosa vuole l’ospite”, dice Marco Arnold. “Alcuni desiderano solo sciare rilassatamente continuando a chiacchierare, altri invece vogliono sfruttare il più possibile la nostra conoscenza tecnica e il nostro know-how. Noi dobbiamo appunto adattarci alla situazione.” Ed è qui che sta la più grande sfida del nostro lavoro. Nel corso di tutti gli anni che Marco Arnold e Daniel Brand hanno già trascorso a contatto con gli ospiti, hanno avuto modo di vivere moltissime esperienze. Certo che, alla richiesta di un aneddoto, si mettono tutti e due a ridere. “Il Parroco deve rispettare il segreto del confessionale, noi invece il segreto del maestro di sci!“

Skilehrer_blog4

Aggiungi un commento

Si prega di compilare tutti i campi contrassegnati da asterisco (*)