Skip to navigation (Press Enter) Skip to main content (Press Enter)
Andermatt Swiss Alps

Tra vivaci cantori e resti dell’epoca glaciale

Titel_blog

Il campo da golf da campionato Par 72 a 18 buche di Andermatt è inserito armoniosamente nel paesaggio montano. Si estende su 130 ettari e offre uno scenario mozzafiato. Durante la progettazione e la costruzione del campo si è prestata particolare attenzione agli aspetti legati all’ecologia e al paesaggio preesistente. In questo modo sono stati protetti sia i prati secchi dei pendii, caratterizzati dalla presenza di moltissime specie, che il preziosissimo biotopo della pianura.

2_blog  45_blog

Molti prati umidi, che tradizionalmente vengono rasati solo una volta all’anno, sono stati mantenuti inalterati. Continuano così ad essere un presupposto perfetto per la biodiversità. La salamandra alpina o i grilli predatori della palude si trovano perfettamente a loro agio. Sui terreni calcarei, tipici della Valle di Orsera, si trovano circa il 40% delle specie vegetali presenti in Svizzera e il 50% delle specie animali. Oltre ad avere un grande significato dal punto di vista ecologico, essi hanno un grande valore anche dal punto di vista paesaggistico e turistico: i prati ricchi di fiori sono un elemento tipico della cultura e del paesaggio alpino della Svizzera.

3_blog  Alpine Marmot

Sapevate che il nostro Ötzi di circa 3000 anni fa è quello “vero”? I reperti archeologici più antichi rinvenuti sul campo da golf di Andermatt risalgono al 6000 avanti Cristo. Nelle tombe sono stati rinvenuti anche dei piccolissimi attrezzi di pietra, che presumibilmente sono stati realizzati da uomini 8000 anni fa. Da quei tempi antichissimi è giunto a noi anche un animale, che un osservatore attento riuscirà a scorgere intorno alla buca 2 e anche a sentirlo: la marmotta. È un resto dell’epoca glaciale.

Feldl_blog  Braunkehlchen

Grazie all’enorme varietà di specie si possono anche vedere alcuni uccelli in via di estinzione. Nelle prime ore del mattino sulla ampia superficie aperta della buca 14 trillano e cantano gioiosamente le allodole. Il taglio tardivo dei prati ampiamente praticato concede anche allo stiaccino il tempo sufficiente per covare. Infatti nasconde il suo nido negli avvallamenti del terreno in mezzo all’erba alta. Il piccolo uccello del prato è visibile nelle vicinanze della buca 12.

Letztes_blog

Ogni buca ha la sua particolarità. Abbiamo pensato di raccogliere tutte queste informazioni nella brochure sugli aspetti ecologici del campo da golf. Vi interessa la brochure? Potete acquistarla sul campo da golf oppure al Centro Informazioni e Vendite di Andermatt. Oppure richiedetela via email all’indirizzo: info@andermatt-swissalps.ch.

Aggiungi un commento

Si prega di compilare tutti i campi contrassegnati da asterisco (*)