Skip to navigation (Press Enter) Skip to main content (Press Enter)
Andermatt Swiss Alps

Quando la gente della pianura si trova a costruire in montagna

BAustelle 2 Blog neu

L‘Hotel 4B e i Gotthard Residences stanno a poco a poco prendendo forma.  Già prima dell’effettivo scioglimento della neve, i muratori hanno risvegliato gli escavatori dal lungo sonno invernale e hanno iniziato i lavori di preparazione per la costruzione della parte soprassuolo. Lucas Conings, Deputy General Manager di Besix SA, era consapevole delle sfide che ciò avrebbe comportato: “In montagna il tempo a disposizione per i lavori edili è al massimo di otto mesi l’anno: non c’è tempo da perdere, quindi, i lavori devono essere eseguiti in questo lasso di tempo. Ma l’inverno non era sopraggiunto inatteso. Avevamo terminato il cantiere e prestato il nostro Construction Manager, Björn Huebner, in rinforzo ad un complesso progetto in Polonia. Purtroppo le temperature in Polonia erano ancora più basse che in montagna.”

Il gruppo Besix SA ha molti incarichi al mare, come ad esempio a Lustica Bay, il progetto turistico di Samih Sawiris in Montenegro, dove quasi sempre splende il sole e le temperature raramente scendono al di sotto dei 10 gradi. “È davvero entusiasmante! I miei colleghi che lavorano negli Emirati Arabi Uniti e in Qatar non riescono proprio a immaginarsi cosa voglia dire lavorare a -10 o a -20 gradi, quando il calcestruzzo e gli aggregati devono essere riscaldati.” Nei paesi dove si raggiungono anche i 60 gradi al sole, infatti il calcestruzzo deve essere raffreddato con il ghiaccio oppure si trovano altre soluzioni come completare i rivestimenti in calcestruzzo solo di notte. Una tecnica completamente diversa, ma che garantisce lo stesso risultato.

Per la ditta belga è tutto diverso anche all’interno del mercato domestico. In Belgio la “montagna” più alta, il Botrange, misura 694 m. sul livello del mare. Lucas Conings, che in Belgio abita al livello del mare, sottolinea ridendo: “A casa abbiamo sempre paura che gli iceberg continuino a sciogliersi perché, se ciò succedesse, il Belgio si ritroverebbe di sicuro completamente sott’acqua. Ma prima ancora di noi, toccherebbe all’Olanda”. L’Hotel 4B e i Gotthard Residences non sono il primo incarico in queste condizioni climatiche per l’impresa Besix SA, ma l’abbinamento di neve, basse temperature e accessibilità limitata rende questo progetto di costruzione unico nel suo genere. “I nostri collaboratori stanno effettivamente riscontrando qualche difficoltà nell’adattarsi al clima, anche se entrare nella mentalità svizzera a volte appare ancora più difficile. Ma siamo comunque fiduciosi nel fatto che ne verranno a capo prestissimo.“

La costruzione di entrambe gli edifici sta seguendo la tabella di marcia. Al momento viene costruito il solido zoccolo di calcestruzzo, successivamente si procederà a innalzare la parte superiore di cemento armato. Talvolta per questa parte vengono impiegati pezzi prefabbricati, che sono stati realizzati nella stagione invernale. Non appena sarà pronto il secondo scantinato, i visitatori di Andermatt potranno osservare direttamente sul posto come l’edificio continuerà a crescere costantemente. In estate ci saranno già alcuni piani. “Ad ogni modo faremo di tutto perché all’arrivo del prossimo inverno, e state sicuri che arriverà, sia già pronta la costruzione al rustico. E mi preoccuperò personalmente di cominciare per tempo ad organizzare la festa della posa della prima pietra, perché dove si lavora, si deve anche festeggiare.“

Aggiungi un commento

Si prega di compilare tutti i campi contrassegnati da asterisco (*)